Protettore civile

Il dito con cui Bertolaso ha ripassato la Francesca

E così anche le divise fluorescenti della protezione civile hanno un po’ di schifo addosso che ne diminuisce la luminosità. Migliaia di ingenui volontari guidati da un tizio non proprio pragmatico. Il Bertolaso nazionale, colui che appariva dopo ogni tragedia, è indagato per corruzione, con intercettazioni telefoniche che paiono inchiodarlo. E dire che di onoreficenze ne ha a vagoni (vedi wikipedia), e a breve diventerà pure ministro della repubblica.

In breve: la Protezione Civile gestisce gli stati di emergenza, ed ha pieni poteri nell’appaltare i lavori a chiunque senza passare per gare. Gestisce una enormità di soldi pubblici, e lo fa come gli pare. Fabrizio Gatti, su L’Espresso, fece notare la cosa già qualche mese fa: non solo qualsiasi evento veniva visto come emergenza (G8,mondiali etc etc) ma a lavorare era sempre la solita ditta. Se ne sono accorti anche i magistrati, che hanno scoperchiato il calderone. Una rete di funzionari pubblici che ottenevano favori in cambio di appalti. Tali favori comprendevano anche le escort di Bertolaso, scoperto da una intercettazione nel chiedere una “ripassatina alla Francesca“.

Il signor B. ha già detto che i magistrati sono dei boia, ai suoi adepti ha già diramato la versione ufficiale da dire ad ogni talk show, bar, stadio o piazza fuori dalla chiesa di paese: “chi fa tanto, è normale che sbagli qualcosa. In abruzzo, inoltre, sono tutti contenti del lavoro di Bertolaso.” In questi giorni, a qualsiasi domanda i berluscones rispondono così. Questa mattina ho chiesto l’ora a un berluscones e mi ha risposto: “senti i tuoi amici magistrati che impediscono il lavoro della gente per bene.” Dopo le mie insistenze ha finalmente risposto, rubando un quarto d’ora. D’altronde dopo tutti questi anni a portare l’orologio, chiaro che qualcosa si può pure sbagliare.

6 commenti

Archiviato in il gatto Silvio, io me piasse ncolpo

6 risposte a “Protettore civile

  1. federico santi

    ma mica vorrete pensare che in un mondo che gira così velocemente ci sia il tempo di fare gare d’appalto? Purtroppo l’Italia è così piena di lacci e lacciuoli che non ci rimane altra strada che la decretazione d’urgenza. E per fortuna (che silvio c’è?) che esistono persone così pronte al lavoro e disponibili al sacrificio da non mettere su famiglia.
    E ci stupiamo poi se nelle sere sole e tristi, scendendo da aerei intercontinentali pieni di barbuti manager indiani, i nostri eroi nazionali, consci di non aver studiato abbastanza, si concedano una ripassatina?

  2. magari la Francesca è brava a cucinare la cicoria, e lui la voleva ripassata con aglio e peperoncino.

  3. Chissà se la cicoria era la stessa di rutelli… C’è comunque da dire che Bertolaso è stato il solo a dimettersi dopo aver ricevuto un avviso di garanzia. Certo, si può dire che già sapeva che sarebbero state respinte, però non eravamo più abituati a vedere qualcuno che si mettesse in discussione.

  4. federico santi

    dott.ssa peolina… che triste paese quello nel quale anche bertolaso (meritatamente) si pregia di una siffatta difesa d’ufficio!

  5. giovanni7

    Ora,hanno trovato il tesoro del prete che riforniva di soldi neri i protettori.Bertolaso andava a escort ma il gentiluomo della chiesa andava con dei giovanottoni alti e grossi .Ma,lo facevano per ritemprarsi dalle fatiche del lavoro stressante che facevano,peccato che io,da agricoltore non potevo permettermelo,se lo sapevo avrei fatto anche io la protezione civile,solo che avrei scelto le escort.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...