Lasciate che i bambini vengano a me

Ad Annozero si parlava di chiesa pedofila due anni fa

E’ una infame calunnia via Internet“. Così l’avvenire parlava del documentario della BBC, andato in onda nel 2006 in Inghilterra, quindi diffuso dal web e ripreso, nel 2007, da Michele Santoro. Sex, Crimes and Vatican, questo il titolo del documentario, a cui fu dedicata una puntata di Annozero: la ricerca della BBC aveva scoperto come il Vaticano tendeva ad insabbiare i casi di pedofilia tra i sacerdoti ed a coprire i pedofili stessi. Questa disciplina di omertà è regolata da un documento emanato nel 1962, dal nome Crimen Sollicitationis, che contiene le norme di comportamento nel caso di confessioni di crimini. Ad esempio, come spiegato dal card. Tonini, se un sacerdote confessa al suo vescovo di avere commesso reati (uno a caso: pedofilia) il vescovo non può denunciarlo.

Oggi è bello rileggersi le cronache di due anni fa, quando la Rai voleva a tutti i costi censurare Santoro, il Vaticano alzava la voce perché era tutto falso, nessuno ha insabbiato niente e nessuno ha abusato di bambini. E giù a dire che Santoro è fazioso, Annozero è comunista, Travaglio puzza, i comunisti mangiano i bambini altroché.

Sono passati due anni da quella puntata di Annozero, ed ora lo scandalo pedofilia è scoppiato in tutto il mondo. La Chiesa non sa più dove mettere pezze, esce fuori uno scandalo dopo l’altro. Brasile, Norvegia, Malta, Nuova Zelanda. Un riepilogo ordinati dei casi di pedofilia registrati lo si trova su Wikipedia.

E così anche la Chiesa Cattolica, che si fa portatrice della parola di dio per rendere migliore questo mondo, ha le sue grosse magagne. Chissà se qualche credente inizia a sentire la puzza di raggiro, lui che ogni anno dona il suo otto per mille ad una organizzazione che copre i suoi membri pedofili. Sono duemila anni che propinano la stessa favola del dio morto per noi, quindi risorto e salito al cielo con alitalia. Dopo quel sacrificio supremo, fatto per noi, ancora nessuno ha visto i benefici. In duemila anni l’umanità si è macchiata dei peggiori crimini, spesso e volentieri nel nome di codesto dio o di qualche suo collega da religione monoteista. E quando non si facevano guerre in nome di cristo, in genere il vaticano appoggiava comunque (Mussolini, Hitler, Franco, Pinochet).

Ora ditemi, signori credenti: è Santoro fazioso o siete voi autominorati mentali?  Ha senso credere ancora, in modo cieco e ossessivo, alle favole e alla superstizione? Ma soprattutto, voi che avete una risposta a tutto, da come deve vivere una donna a quanto rende un fabbricato senza Ici, me lo volete dire, una volta per tutte, se Amanda Lear è una femmina o un maschio?

Annunci

8 commenti

Archiviato in Flanders, giornalismi d'antan

8 risposte a “Lasciate che i bambini vengano a me

  1. c

    ok, la chiesa è un troiaio, rifila cazzate, non crediamo nei dogmi etc etc…ma questo è un qualcosa di diverso dalla spiritualità delle persone.
    Che non si creda a tutte le cose che si mettono in bocca preti, vescovi e papi siamo d’accordo, ma se una persona vuole credere all’esistenza di uno che si è ucciso per noi è liberissimo di farlo.
    Fai benissimoa criticare la religione e l’istituzione chiesa, ma la spiritualità, quella, lasciala al singolo individuo.

    • Ma vedi, la gente morta per noi è altra. Per noi sono morti i partigiani, per noi sono morti Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Queste persone hanno molto più da insegnarci di quel cristo lì su cui si intrecciano le leggende più mirabolanti. Un mescolaticcio di parole e temi mutuati dalle religioni che c’erano prima, fatto al solo scopo di governare le menti.

      La spiritualità, quella spiritualità, è sbagliata. Si fonda su basi sbagliate e non può che produrre gente che violenta i bambini, nazioni omertose e prive di cultura.

      • c

        questo succede (“gente che violenta i bambini, nazioni omertose e prive di cultura”) perchè di un concetto personale e individuale, cioè la spiritualità, se ne fa un’istituzione.
        se io voglio, nel mio piccolo, posso credere che il mondo sia stato partorito dalla testa di uno zeus gigante o che tutto sia governato da un logos universale..questo non dovrebbe interferire nella civiltà, nella politica, nelle questioni di stato.semplicemente non dovrebbe uscire da quella che è l’interiorità del singolo.
        difatti la storia ci insegna, che tutto lo schifo che ne è venuto fuori deriva dall’aver voluto universalizzare un pensiero che magari era meglio se fosse rimasto dov’era nato.
        se ognuno fosse un micromondo a sè stante, con la propria idea e la propria “fede” tutti questi problemi non ci sarebbero.
        i problemi nascono, ripeto, dal globalizzare un concetto che fondamentalmente è innato nella maggior parte delle persone.quasi tutti di natura tendono ad immaginare che tutto NON sia nato dal nulla (nulla si crea e nulla si distrugge fino a prova contraria).poi ovviamente c’è chi pensa il contrario e per carità, sono opinioni personali e in quanto tali vanno rispettate e non attaccate.
        ma se questo concetto più o meno innato lo estendiamo ad una comunità e da lì a una nazione e da lì a un mondo intero, affibbiandogli dogmi e regole che l’UOMO, non la divinità in questione, decide di imporre per darsi potere e per cercare di controllare i suoi istinti, è qui che si sfocia in un meccanismo perverso, che è quello a cui assistiamo oggi.
        sono cresciuta da cattolica e col tempo mi sono fatta la mia opinione personale…tornassi indietro vorrei non essere educata ad alcun tipo di religione, la religione rovina l’uomo, crea una malata impostazione del proprio essere e se allargata, su scala mondiale, assume un potere sconfinato che fa perdere il lume della ragione.
        vabbè, chiacchiere trite e ritrite, non voglio cadere nel banale e nello stradetto.
        questo è il mio pensiero, il tuo scritto è tutto giusto, ma nell’ultima parte mi sento di “dissentire” per i motivi che ho già spiegato.
        questo è quanto.

  2. fedesan

    non ho capito….. ti riferisci al congresso di nicea dove hanno deciso ciò che era buono e giusto e ciò che era apocrifo? totale accordo! ma se parli di cristo, di san francesco, sant’agostino (sorvolo sulle innumerevoli generazioni di bastardi cinici e arroganti) mi sembra che la questione sia più complessa di come la tratti tu!
    basterebbe leggere Q, straordinario libro del collettivo wu ming (fù luther blisset), per dubitare che il sentimento religioso e la spiritualità, anche a livello storico, siano liquidabili in modo così spiccio.
    non è ‘quella spiritualità’ che crea i mostri di cui parli ma la sovrastruttura economica alla quale la chiesa ufficiale è completamente strumentale!

  3. la storia della chiesa cattolica e’ molto piu’ complessa di quanto si creda e il fatto che al suo interno ci siano santi e criminali fa parte della struttura che si e’ data dal III secolo in poi.

    aggiungo che qui da me i credenti, quelli veri, stanno ritirando in massa il loro contributo dell’8% mensile (ottopercentomensile) alla chiesa cattolica, pur rimanendo credenti. e’ per questo che il clero trema.

  4. eminemz of volley

    La citazione di “Er Piotta” ha tutto il mio rispetto!

  5. Piotta, merlo maschio, come Lando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...