Cesoie VIODIO

Non più di qualche giorno fa è esplosa la moda del VIODIO, una lunga lista di cose fastidiose scritte su sfondo nero sottolineando con un “TI ODIO” la loro negatività. La lista delle cose odiate è di fatto infinita, ognuno di noi potrebbe iniziare a sciorinarle adesso e finire dopodomani.

Negli ultimi giorni la mia lista si è allungata ancora di più. Entrare in una reception il cui nome è stato tradotto in “ricezione” è il primo nuovo elemento. Il secondo, ancora peggiore, è l’entrare in una reception e trovarci tre belle ragazze dietro tre iMac 20″, su cui però gira Windows XP. Cose che in pochi secondi ti rovinano una giornata.

La ciliegina sulla torta, dopo la ricezione e l’iMac con winzozz, è la telefonata del regista di Marsciano7 che mi comunica la censura avvenuta sull’ultima puntata. Il testo stravolto senza neanche sentire il parere di chi il testo l’aveva scritto, censura proveniente dal fronte interno, invasione di campo stile vaticano. Il risultato è una schifezza che non fa ridere, su cui però c’è la firma, estorta, della El Por Nardon Production.

Il successo dei VIODIO è presto spiegato. Basta prendere una giornata di merda ed analizzarne le cause.

Annunci

4 commenti

Archiviato in Cinematografo, giornalismi d'antan

4 risposte a “Cesoie VIODIO

  1. Non vi serve la TV. Anche Matteo se ne sta rendendo conto

  2. J.F. Bavard

    Il piú bello di tutti gli arrotondamenti finora prodotti.
    Magnifique!

  3. Forza! Hasta la victoria eccetera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...