Estate bombo

 Sono essenzialmente due le tipologie di film in grado di far riflettere: quelli dei Vanzina e quelli di Nanni Moretti. Quando Sky Cinema manda in rassegna tutte le varie Vacanze a ed Estati con, è sempre bene dedicare qualche ora alla visione di queste pellicole.

I fratelli Vanzina sparano fuori due film l’anno, uno a natale e uno per l’estate. Riempiono sempre le sale cinematografiche, sono ormai un appuntamento imperdibile per gli appassionati di cinema. Ciò che attrae il pubblico è il mistero che questi film portano con sé, nessuno in sala capisce cosa ci sia da ridere ed è questo che fa ridere. Sceneggiature vuote, battute scontate, una sorta di grottesco al quadrato di cui è impossibile non innamorarsi. Perché in fondo tutti noi, quando andiamo in vacanza, siamo italiani all’estero. Guardiamo le donne, scivoliamo per terra, abbiamo una moglie brutta e una spasimante alta un metro e ottanta che non ha mai meno della quarta di reggiseno. 

Dopo un pomeriggio di Vanzina, Sky cinema Italia manda Ecce Bombo. Un film di matti, che offre un altro spunto di riflessione. Dopo averlo visto, infatti, è facile capire come ormai tutto è stato detto. Una sequenza di scene, molte delle quali memorabili, che raccontano chi eravamo negli anni 70, e dato che non è cambiato quasi nulla, con qualche adattamento raccontano pure chi siamo oggi. In una qualsiasi città universitaria troveremo migliaia di ragazzi che alla domanda “cosa fai?” possono rispondere “faccio cose, vedo gente”. In ogni angolo del paese ci sarà qualcuno che lascia qualcun’altro dicendo “come sono fatto male”.  Le ragazze fidanzate continueranno a cercarsi amanti e rifiutarli, dicendo che “continuare a vederci sarebbe rovinare tutto ciò che è stato”.  Tutti noi, quando siamo indecisi se andare o no ad una festa, pensiamo se “mi si nota più se vengo e sto in disparte, o se non vengo per niente?”. Ecce Bombo è un film che ogni volta sa sorprendere, soprattutto se si guardano anche i titoli di coda. L’ultimo degli attori nominati si chiama Augusto Minzolini, e non è un caso di omonimia. Il perfetto imbecille che dirige il tg1 ha recitato in Ecce Bombo di Nanni Moretti. Che ruolo aveva? Quello del perfetto imbecille, perché trenta anni fa Ecce Bombo aveva già detto tutto.

Lascia un commento

Archiviato in Cinematografo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...