Ciao Frà

RIP

E’ morto Francesco Cossiga, sardo cattolico ed ex presidente della Repubblica. Se non è morto, poco ci manca. Ricoverato al Gemelli per insufficienza respiratoria, le sue condizioni si aggravano di ora in ora. Cossiga fu ministro dell’Interno della Dc ai tempi del rapimento Moro, negli anni caldi delle lotte operaie non esitò a far picchiare tutto e tutti. Vicino anche a Licio Gelli, si dichiara non massone in quanto fermamente cattolico. Non disdegnava comunque le società segrete, essendo membro di Gladio, organizzazione paramilitare americana dei tempi della guerra fredda.

Una delle sue ultime dichiarazioni riguarda la gestione delle manifestazioni di piazza, era il 2008 e in Italia imperversava la protesta universitaria dell’Onda:

Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interno. (…) Lasciarli fare (gli universitari, ndr). Ritirare le forze di Polizia dalle strade e dalle Università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di Polizia e Carabinieri. Nel senso che le forze dell’ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano. Soprattutto i docenti. Non dico quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì… questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l’incendio.

Il corso della vita appare meno crudele quando muore questa gente.

UPDATE: Cossiga è morto sul serio, il 17 agosto 2010.

13 commenti

Archiviato in argite, giornalismi d'antan

13 risposte a “Ciao Frà

  1. claudio

    doveva morire dieci oventi anni fa.

  2. marghe

    Ciao ciao, non ci mancherai. Spero che ora pagherai tutto.

  3. sam

    che tu possa morire nel dolore

  4. Si dice che ormai gli hanno dato l’estrema unzione spero con del petriolo.

  5. md

    un bastardo in meno sulla faccia della terra?
    in genere è quel che mi verrebbe da pensare quando muore gente di questo tipo, ma la pietas (non certo cristiana, men che meno del cristianesimo del bastardo in oggetto) è più forte, e più ecumenica, e mi spinge a tacere…

  6. sn

    Era ora, mancano altri all’appello, ma una risata li seppellirà tutti.

  7. Dai, dicce tutto. Prima de crepa’, dicce tutto.

  8. Eminemz

    Ogni tanto una buona notizia va…

  9. 1408

    ieri mattina alla stazione della garbatella, è apparso uno striscione con scritto “quando muore un assassino, noi ricordiamo le vittime: giorgiana masi e francesco lo russo. buona agonia kossiga”.

    http://www.giornalettismo.com/archives/76584/kossiga-striscione-garbatella/

  10. calo

    Nice thanks for share all this information with me and all ppl that read this nice arcticle so i want to say thanks you so much

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...