Votate il secchio

referendum quorumLe urne incombono di nuovo, tra un mese tocca al referendum. L’ultimo appuntamento con gli scatoloni e la tessera elettorale è stato per le amministrative umbre, occasione in cui non ci si poteva non astenere di fronte alla Gadiuscia. Con buona pace dei giovani tromboni del PD, tutti a urlare allo schifo di chi si astiene perché partecipare blabla vita democratica blabla cambiare il paese da dentro blabla. I giovinotti crescono e prendono posto, chi di qua chi di là, in vari apparati statali che gli riconoscono la bravura. Università, enti pubblici, una mano a sti figli gliela diamo via. Combattiamo il precariato ma insomma dai, tiriamo avanti benaccio.

Ora però tocca al referendum e astenersi non si può. Non si può evitare di rispondere ai quattro quesiti referendari, perché in questo momento non sono solo una mera abrogazione di leggi, rappresentano molto di più. Dicendo no al nucleare, alla privatizzazione dell’acqua, al legittimo impedimento, si dice no a questa italia. E’ la vera grande occasione per far capire che di questa classe politica, di questa economia, non ne possiamo più. Le centrali nucleari servono per continuare ancora a speculare, a far arricchire i soliti grandi appaltatori. Privatizzare l’acqua significa cedere il 70% del nostro corpo a gente che ci farà sopra altrettanti soldoni. Il legittimo impedimento fa parte della paga che il grande direttore della mega azienda italia richiede ai suoi investitori: io vi faccio fare miliardi su miliardi, voi mi permettete di sfuggire alla galera.

Da ora si comincia la campagna elettorale. I partiti di maggioranza vi diranno di andare al mare. I partiti di minoranza, forse anche il Pd ma prima devono sistemare le poltrone delle amministrative, vi ammorberanno con mattonate di educazione civica. Non ascoltate nessuno. Il 12 e 13 giugno prendete tutte le cose viventi sotto tiro e andate alle vecchie scuole che avette fatto da piccoli. Dove avete fatto quelle foto di classe in cui siete taggati su facebook. Portate la famiglia, i nonni, i gatti, i cactus, le mosche. Partite da casa con un pullman pieno di gente, guidatelo sgassando per alzare colonne di fumo odor nafta. Fatevi dare tutta la carta che c’è e mette croci ovunque sia scritto sì, come quando vi chiedevano se volevate mettervi insieme. Se il presidente del seggio si lamenta, baciatelo, spogliatelo, tirategli una secchiata d’acqua. Siete a scuola, queste cose si possono fare. Quei due giorni dovranno essere una bolgia infernale, roba che i cavalieri dell’apocalisse andranno, loro sì, al mare per evitare casini. Una volta superato il quorum, tutti ad Arcore e festa senza freni fino al mattino. Vietato toccare il culo a Marina Berlusconi.

Annunci

6 commenti

Archiviato in argite

6 risposte a “Votate il secchio

  1. Daje freghiii!
    Il ministro plenipotenziario della RPMN sta già organizzando un ritorno dalla Francia mordi e fuggi solo per votare!
    Daje cazzoooo!

  2. bioparco

    Gente: 4 SI !
    N’avemo detti tanti nella vita, anche controvoja….

    Bòno l’odore della nafta!

  3. fedesan

    Ieri pomeriggio, venerdì alle 18:00, c’è stato l’incontro per la costituzione del comitato (comitato!!! niente partiti…) contro il nucleare e per l’organizzazione delle iniziative per quello dell’acqua.

    Nonostante la grossa indignazione della ‘società civile’ morettian-virzian-guzzantiana eravamo in 8: due attiviste della Bottega EQUAZIONE, il segretario di Rifondazione, quello di SEL, due volenterosi, ingenui, inconsapevoli (nel senso che evidentemente non conoscono la posizione del PD… come Bersani del resto!), giovani del PD, una simpatica signora atea dall’aria stranger di Spina e udite, udite… un sindacalista della CISL!

    Ora mi chiedo: quali sono i motivi di tutto ciò?

    Possibili risposte:

    1) Scarsa comunicazione dovuta al fatto che l’evento era comunque promosso da persone interne ai partiti e quindi delle due l’una: o sono gli unici che c’hanno pensato o ci sono state altre 5 riunioni contemporanee delle quali, noi inguaribili plutocrati, non abbiamo avuto notizia.

    2) Convinzione che iniziative nei territori, produzione di materiale, volantinaggi, anche quando non finalizzati alla coptazione partitica, siano vetuste e inutili abitudini perchè la verità s’impone per necessità sociologica.

    3) happy hour del venerdì.

    In tutti i casi siamo nella merda!

    Per fortuna qualche persona, come voi, si sta rimboccando le maniche, ci sta mettendo la faccia, perchè se non passano manco questi tocca chiede asilo politico a Gheddafi!

    Del resto in Libia l’acqua è pubblica e Gheddafi deve fa una guerra per non essere processato.

  4. Da giovane trombone del Pd dico che è difficile spiegare alla gente che una volta ci si astiene una volta no.
    Hai voglia a fare lezioni di educazione civica in un mese perchè l’acqua è meglio se è pubblica e tutto il resto. Sbaglierò, ma anche stavolta il quorum ce lo scordiamo…

    • Infatti il pd sembra aver tagliato la testa al toro, se ne stanno sbattendo le palle del referendum. Probabilmente stanno aspettando l’esito delle amministrative, in caso di risultato negativo lo useranno come salvagente, altrimenti, come il tastierista tirasole dello spot tim, la posizione del pd sarà: “taccatteve tal cazzo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...