Archivi tag: cena

O signore non son degno di partecipare alla tua mensa

Christmas with the yours, cantava un giovane Elio. In effetti, da che mondo è mondo, a natale si sta  a casa. Gli abitanti di Casapiddu non hanno più una casa comune, ormai ognuno è per la sua strada, ma hanno comunque rinnovato la tradizione della cena prenatalizia. In 27 hanno seduto al tavolo pidduista, mentre da uno schermo piatto andavano in onda i migliori video prodotti dai ragazzi di San Donnino. La cena è stata anche l’occasione per presentare il libro “Verranno a chiederti di Casapiddu”, raccolta dei migliori post dell’ex blog pisano/perugino. La proiezione è dunque partita con il trailer del libro, girato a Londra, per poi proseguire con “Hotel Casapiddu“, i migliori scorci della casa con sottofondo Eaglesiano, e il famoso iPhiddu, diretto concorrente dell’iPhone, presentato negli stessi lontani giorni del 2007.

La seconda parte della serata è partita con “Sguatty“, contratto tv proposto dai pidduisti durante l’estate 2008, quando la sguattera si appropriava della televisione senza lasciare spazio a nessuna discussione o scelta. Il clou della serata, con tanto di applausi a scena aperta, arriva con “Ecce Piddu” e la “Catapulta Infernale“, le opere che mostrano il picco massimo raggiunto dalla produzione cinematografica di Casapiddu. Citazione di Nanni Moretti il primo, mentre il secondo è un tributo ai gemelli Derrick, indimenticati campioni del cartone Holly e Benji, girato con la tecnica dello Stop Motion. Per concludere, il video da cui è stata presa la copertina del libro, i Cisternis con “Basket Case”.

Saluti e auguri finali, tutti molto composti in pieno stile british, e via tutti a casa. La parentesi pidduista si è conclusa, e dalle cartoline piene di tag che girano su facebook pare ci sia qualche altra ricorrenza da festeggiare nei prossimi giorni. Niente di confrontabile, comunque, all’epopea di Casapiddu.

Grazie a tutti, e se non li scambiate per una iattura, auguri.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in biografologia

Beati gli invitati alla cena del signore

Il Natale è composto all’80% da tradizioni, e la cena di Casapiddu è una di queste. Il 23 dicembre, presso un posto ameno dalle parti di Ramazzano le Pulci, i pidduisti saranno a cena insieme ad amici, parenti, mariti e fan. Il clima sarà un po’ diverso dall’anno scorso, Casapiddu ora non c’è più, ma il messaggio che partì dal quartiere San Giusto è rimasto. La cena è anche l’occasione di presentare il libro “Verranno a chiederti di Casapiddu”, che raccoglie i migliori post del blog che per tra anni ha tenuto Pisa col fiato sospeso. La prefazione al libro è stata scritta da: Dr. Stefano Baccianalle, Dott.ssa Peola Borghese, Mamma Laura Caponi, Sir Jorgio ed Enfry, che saranno tutti presenti e cureranno la proiezione dei migliori video realizzati dai ragazzi di San Donnino.

Qui le informazioni sull’evento: http://www.facebook.com/home.php#/event.php?eid=189664828767&index=1

Ai partecipanti alla cena è stato proposto il menù “Cena + libro a 20 euro” che ha riscosso un buon successo, già 30 gli aderenti. Vi sono ancora posti liberi, accorrete donne!

Lascia un commento

Archiviato in biografologia

Diarijo Sloveno #4 – Convivio Berluscones

Le serate slovene, dopo l’orario di lavoro, iniziano sempre con la consueta cena alla trattoria Nada insieme a Bruno Cotica e Scortichino. I due furlàn sono i virgili che ci accompagnano in questa terra sconosciuta, anche perché senza il Cotica che parla sloveno non capiremmo neanche il menù. La scelta della trattoria spetta a loro, e si va sempre nella stessa dato che vi è una giunonica e bionda cameriera con le tette da pornostar e le braccia da boscaiola. Scortichino è l’aiutante di Bruno e ogni sera ci delizia con le sue teorie, che spaziano dalla figa ai sospetti su Lance Armstrong: secondo lui le donne ” le son tute puttàn” perché se non le paghi direttamente, te la fanno comunque pagare prima o poi, mentre il cowboy texano “non pole mica andà così fort”. Non condivido in pieno, ma ascolto con interesse. Con Bruno invece a volte si parla di politica, sebbene per sommi capi, e qui arrivano le dolenti note.

Riassumendo in breve il Cotica-pensiero si ottiene ciò: “Prodi è stato un disastro perché con lui siamo andati a picco, mentre ora c’è qualcuno che finalmente fa qualcosa di concreto, e anche all’estero ci rispettano. Quando in tv parlano quelli di destra io almeno li capisco, con gli altri invece non ci si capisce niente. Quelli del sud, mi dispiace per loro, sono tutti terroni.”  Dopo aver sentito tutto ciò, un qualsiasi essere umano non ancora ammorbato dal pensiero comune italico non riesce a ribattere, perché non sa da dove cominciare. Abbiamo provato tutti, almeno una volta nella vita, questo ingolfamento. Volendo rispondere si potrebbe procedere per punti: Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in biografologia, salami in vetrina