Archivi tag: corso REC

Scusa Maria io non sono d’accordo

Il corso per commercianti eversivi è agli sgoccioli, le parole “esame” e “tesina” tengono banco e spaventano la classe. La composizione eterogenea degli alunni rende l’atmosfera un misto incredibile, c’è un po’ di scuola media, un po’ di catechismo, un po’ di univeristà e delle punte di bar sport. I protagonisti assoluti sono ormai l’imprenditore panzone e il pasticcere napuliello, il primo espressione dell’italia capisciona, il secondo idolo della popolo. Tra la classe nessuno sopporta più i continui interventi del panza, e il napuliello lo punzecchia ad ogni alzata di mano. L’imprenditore ha capito l’antifona e tenta di salvare il salvabile, iniziando ad elogiare la docente di marketing, allegra cinquantenne che forse da giovane era bella. Su questo stalking scolastico il napuliello, per pudore, non mette bocca.  Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in io me piasse ncolpo, salami in vetrina

Circondato dal popolo delle libertà

il prof. Merli in una rara foto depoca

Questa volta tocca al diritto del lavoro. Lo ami quando sei dipendente, lo odi quando invece sei libero; un po’ come il calcetto serale. Il docente, tal Luca Merli, si presenta bene, loquace e affabulatore. Ricorda il vecchio e caro Cisterna quando raccontava le sue avventure al servizio di Re Bill, intervallandole a giudizi caustici su Java. Continua a leggere

13 commenti

Archiviato in biografologia, salami in vetrina

Bilancio di dieci anni

Serginho Cofferati

Serginho Cofferati

Continua la mia abilitazione alla pratica di commerciante eversivo, l’eversione la aggiungo per non sembrare come gli altri poveretti che ho come compagni di ventura. Oggi si parla di amministrazione, bilancio,crediti, storni di uccelli neri, com’esuli pensieri, nel vespero migrar. Si parte dai rapporti con le banche, con occhio rivolto alle aperture di credito. la linea guida, il principio fondante, deve essere: “il breve con il breve, il medio con il medio, il lungo con il lungo.” Mentre valuto l’opportunità di farmi tatuare la regola, inevitabilmente parte il dibattito su banche e crediti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in argite, biografologia