Archivi tag: mondiali

Lardo ai giovani

Due giovani amanti. Immagine vietata ai maggiori di 40 anni.

Giovani, ci vogliono loro, a carrettate, dappertutto. La Spagna ha vinto la coppa del mondo con una squadra giovane, quasi tutti figli della cantera del Barcellona. L’italia invece aveva i vecchi ed ha fatto pietà. Ripartire dai giovani, in ogni luogo e in ogni lago. Tutti i giornali, di ogni ordine e grado, di ogni colore e fazione, sono concordi sul tema giovani.I giornalisti, da dietro le scrivanie che sostengono le loro panze di cinquantenni, urlano all’unanimità: “largo ai giovani!”, urlo trascritto con precisione dai loro personali schiavi di redazione, tutti trentenni. La rivoluzione, comunque, è cominciata.

Il prossimo premier avrà 16 anni, al posto del ddl intercettazioni proporrà il ddl suonerie. L’allenatore della nazionale di calcio verrà selezionato tramite reality su Mtv, e convocherà Balotelli solo se saprà danzare l’hip hop. Rita Levi Montalcini verrà fucilata da un plotone di giocatori di paint ball, il suo corpo rugoso verrà esposto alle porte di Roma, per fare da monito agli altri vecchi. Sarà obbligatorio andare a scuola solo dopo i quaranta anni, prima di quella età si potrà solo fare gli insegnanti. Il liscio e i balli di gruppo verranno aboliti, tutte le fisarmoniche d’italia saranno bruciate in un unico falò. Via i campanili, le ore del giorno saranno scandite da bussi di cassa dance. In chiesa i vecchi e le vecchie non avranno più il posto a sedere, solo in piedi e in fondo. Inoltre non potranno più entrare nei seguenti luoghi: poste, ambulatori, salumerie, mercati rionali, parchi pubblici con più del 70% della superficie all’ombra.

La presa della bastiglia diede il via alla rivoluzione francese. I gol della Slovacchia hanno scatenato la rivoluzione dei giovani. Benvenuti nel ventunesimo secolo.

Annunci

3 commenti

Archiviato in argite, bar sport, giornalismi d'antan

La voce di Silvio

Silvio berlusconi ha registrato uno spot insieme con i ragazzi della El Por Nardon Production, per pruomovere il turismo in italia. Il tema scelto dagli artisti tiberini è l’emozione che si prova a stare nel belpaese. Un paese commovente e magico.

Ecco il video:

1 Commento

Archiviato in argite, giornalismi d'antan, il gatto Silvio

Italia sì, italia no

Calderoli, il ministro della semplificazione, mentre semplifica una tromba

 

I mondiali di calcio sono una competizione calcistica minore che vede coinvolte le principali squadre nazionali del globo. Non ci sono squadre allenate da Josè Mourinho, né squadre nerazzurre di Milano. I mondiali si svolgono ogni quattro anni, d’estate, e sono il business principale per i venditori di pizza e televisori. Fin dalla tenera età, ogni italiano in grado di intendere e volere ha il dubbio sul suo tifo per la nazionale. Continua a leggere

9 commenti

Archiviato in argite, bar sport, il gatto Silvio

La giuria popolare

I creatori di calcettoitaliano durante un brainstorming

Ricevo e pubblico questo interessante comunicato stampa dai ragazzi di Calcettoitaliano, che si sono studiati un modo ganzo per quanto nerd di seguire codesti mondiali di calcio. In soldoni hanno creato un sistema per informatizzare le chiacchiere da bar che coinvolgono giocatori, partite, prestazioni e tattiche. Si dice che anche Marcello Lippi stia seguendo con interesse il progetto, per vedere cosa pensa la gente dei suoi giocatori, sebbene non ci sarebbe bisogno di tanta tecnologia per fargli capire che ha convocato gente zoppa.

L’organizzazione di una partita di calcetto tra amici e quella di un mondiale di calcio differiscono solo per il fattore di scala. Calcettoitaliano.com è il social network che ha risolto i problemi di migliaia di calciatori della domenica, con pochi click si può gestire tutta una partita, dalla ricerca dei giocatori disponibili fino alle chiacchiere del dopo partita, con tanto di voti e tabellini.

In occasione dei mondiali in sudafrica, i creatori di calcettoitaliano hanno voluto creare un modo originale di seguire il torneo più ambito, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in bar sport